Newsletter della Camera Civile di Bergamo – Gennaio 2019

Spread the love

Carissim*, come saprete il 29/30/31 gennaio p.v. si terranno le elezioni per il rinnovo del Consiglio dell’Ordine degli Avvocati di Bergamo. Vi proponiamo alcuni chiarimenti sulle modalità di voto onde evitare l’annullamento delle schede.

La Legge 31 dicembre 2012 n. 247 – Nuova disciplina dell’ordinamento della professione forense ha stabilito nuove regole per la costituzione degli organi rappresentativi con modalità che garantiscano la parità di genere. 

In particolare l’art. 28, nel regolamentare le elezioni dei componenti dei consigli dell’ordine, aveva previsto, in ossequio all’articolo 51della Costituzione, che il riparto dei consiglieri da eleggere venisse effettuato in  base  a  un  criterio  che assicurasse l’equilibrio tra i generi ed in ogni caso che garantisse al genere meno rappresentato almeno un terzo dei consiglieri eletti.

La regolamentazione delle elezioni dei consigli dell’ordine è stata modificata dalla 12 luglio 2017 n. 113, pubblicata sulla Gazzetta Ufficiale n. 168 del 20/07/2017 ed entrata in vigore il giorno successivo, tenuto conto anche dei dubbi di costituzionalità nella formulazione della norma. Si è ritenuto, infatti, che si rendesse necessaria un’interpretazione costituzionalmente orientata di tale disposizione nel senso di ritenere legittimo un criterio di formazione delle liste tale da indurre l’elettore a votare per candidati di entrambi i sessi, così favorendo la tendenza alla parità. Tale principio era stato in precedenza espresso dalla Corte Costituzionale nelle sentenze n. 422/1995  e n. 49/2003.

Con la Legge n. 113/2017, che ha espressamente abrogato i commi da 2 a 6 dell’art. 28 della L. 247/2012, è stato confermato il principio della tutela del genere meno rappresentato con la possibilità da parte di ciascun elettore di esprimere un numero di voti non superiore ai due terzi dei consiglieri da eleggere:

Art. 4. Numero massimo di voti esprimibili e tutela del genere meno rappresentato 

1. Ciascun elettore può esprimere un numero di voti non superiore ai due terzi dei consiglieri da eleggere ai sensi dell’articolo 28, comma 1, della legge 31 dicembre 2012, n. 247, secondo quanto indicato nella tabella A allegata alla presente legge. 2. In attuazione dell’articolo 51 della Costituzione, la presente legge tutela il genere meno rappresentato disciplinando al capo III le modalità di espressione del voto.

 Inoltre l’elettore, nell’esprimere il numero massimo di voti consentito, dovrà attribuire almeno un terzo dei voti al genere meno rappresentato.

 Laddove esprima il voto esclusivamente a favore di candidati di un solo genere, non potrà esprimere più di due terzi dei voti consentiti:

Art. 10. Schede elettorali ed espressione del voto 

5. L’elettore può esprimere il numero massimo di voti determinato ai sensi dell’articolo 4, comma 1, se gli avvocati votati appartengono ai due generi e a quello meno rappresentato è attribuito almeno un terzo del numero massimo di voti esprimibili ai sensi del medesimo articolo 4, comma 1, secondo quanto indicato nella tabella A allegata alla presente legge. In ogni caso, l’elettore non può esprimere per avvocati di un solo genere un numero di voti superiore ai due terzi del numero massimo determinato ai sensi del citato articolo 4, comma 1, secondo quanto indicato nella tabella A allegata alla presente legge

Numero dei componenti del ConsiglioNumero massimo di preferenzeNumero massimo di preferenze per singolo genereNumero minimo di preferenze di genere da esprimere nel caso siano state espresse tutte le preferenze
5321
7422
9642
11743
151064
211495
2516106
Court of Justice of the European Union, Luxembourg

La Camera Civile di Bergamo ha in programma per il secondo semestre dell’anno 2019, nel mese di novembre, una visita formativa a Lussemburgo presso la Corte di Giustizia dell’Unione Europea con la possibilità di assistere all’attività d’udienza, preceduta dalla presentazione del caso trattato, nonché a partecipare ad eventuali seminari di studio.

In previsione di tale visita la Camera Civile di Bergamo organizzerà alcuni incontri formativi sul funzionamento e sul ruolo della CGUE volto a garantire che il diritto dell’UE venga interpretato e applicato allo stesso modo in ogni paese europeo e che i paesi e le istituzioni dell’Unione rispettino la normativa dell’UE.

Per ragioni organizzative, tenuto conto dell’ampio preavviso richiesto e del calendario delle udienze stabilito dalla CGUE, i Colleghi che fossero interessati sono pregati di inviare una manifestazione d’interesse (al momento non impegnativa) con i propri dati tramite comunicazione mail a: cristina.gardini@cameracivilebergamo.it

PluraLista vi aspetta in una location d’eccezione per farsi conoscere e condividere in un’atmosfera informale i punti programmatici, frutto del lavoro sinergico di associazioni e già disponibili sul sito www.pluralista.info

Un’occasione per costruire insieme, in un cammino che vuol essere il più possibile partecipato ed inclusivo, grazie alle idee e ai suggerimenti di tutti coloro che vorranno contribuire, un percorso di vero rinnovamento.

www.pluralista.info
22 febbraio 2019 – Il nuovo codice della crisi e dell’insolvenza.
La riforma delle procedure concorsuali.

Dott. Luciano Panzani – Presidente della Corte di appello di Roma – Lineamenti della riforma: la riforma italiana nel contesto internazionale

Prof. Paolo Fratini – Professore a contratto presso l’Università di Perugia – Verso una nuova definizione dello stato di crisi: esame critico degli indicatori della crisi

Avv. Marco Amorese – AMSL Avvocati – Avvocato a Bergamo e New York – Il concordato preventivo

Avv. Alessandro Cainelli – CMA Associati – La liquidazione giudiziale

Avv. Lucia Baldoni – Avvocato in Perugia – Il Concordato Minore

Modera: Avv. Antonio De Notaristefani di Vastogirardi – Presidente Unione Nazionale delle Camere Civili

L’evento è gratuito per gli iscritti alla Camera Civile di Bergamo. Per i non iscritti è richiesto un contributo spese pari a €20 comprensivi di IVA. Bonifico da effettuarsi al conto corrente intestato alla Camera Civile di Bergamo: IBAN IT 28 R 08940 11100 000000129389

Iscrizioni al link https://www.cameracivilebergamo.it/iscrizioni-ai-convegni/ (non verranno accettate iscrizioni effettuate con altre modalità). Le iscrizioni saranno accettate in ordine cronologico e fino ad esaurimento dei posti disponibili.

Camera Civile del Foro di Bergamo – newsletter Gennaio 2019

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.