CHI SIAMO

logoCamera Civile del Foro di Bergamo
Sede legale: Bergamo via Zelasco n. 18
c/o Avv. Marco Amorese (Presidente)
Tel. 035.21.21.75 – Fax 035.27.11.10
@: info@cameracivilebergamo.it
PEC: info@pec.cameracivilebergamo.it
C.F. e P. IVA 03560140166

 

 

La Camera Civile del Foro di Bergamo è un’associazione senza scopo di lucro aderente alla Unione Nazionale delle Camere Civili che ha lo scopo di promuovere la libera crescita culturale e giuridica del Foro di Bergamo in relazione al diritto, con particolare riferimento al diritto civile, sostanziale e processuale, nonchè di formare e rafforzare i vincoli di solidarietà tra gli avvocati civilisti, svolgendo ogni attività tesa a preservare le garanzie processuali ed a migliorare il decoro, la qualità e la libertà dell’attività degli Avvocati civilisti. La Camera Civile di Bergamo intende altresì costituire un tramite tra la società civile e il servizio giustizia, facendosi carico di dare voce alle istanze di giustizia dei cittadini nel settore del diritto civile, anche mediante l’elaborazione di proposte legislative, l’organizzazione di convegni, la promozione di studi e ricerche.

3.2 – Nel perseguire gli scopi anzidetti la Camera Civile potrà, tra l’altro:

a. tenere conferenze e dibattiti anche aperti al pubblico, con la partecipazione anche di non associati;

b. sviluppare studi e ricerche, promuovere ogni iniziativa per l’aggiornamento e la preparazione professionale degli Avvocati, con ogni mezzo idoneo anche ai fini dell’aggiornamento professionale obbligatorio;

c. intrattenere rapporti con le altre camere civili e le associazioni forensi, i pubblici poteri, le autorità giudiziarie, gli ordini degli avvocati;

d. aderire ad associazioni giuridico-forensi di carattere nazionale e internazionale;

e.realizzare la pubblicazione di monografie, atti di convegni e dibattiti, riviste esiti informatici;

f. promuovere l’informazione sulla legislazione e sulla giurisprudenza;

g. sostenere le ragioni e tutelare i diritti dei propri Iscritti presso l’Autorità costituita e presso i Consigli dell’Ordine ed il Consiglio Nazionale Forense, in un ambito di confronto aperto e di costruttivo dialogo.

Lascia un commento